Proodos è un consorzio di cooperative sociali impegnato sul territorio della città metropolitana di Napoli e nella sua provincia in processi di costruzione di reti tra organizzazioni non profit, istituzioni ed aziende, in grado di progettare soluzioni efficaci ed offrire risposte ai bisogni delle persone.

Il consorzio intende migliorare la qualità di vita delle comunità locali prendendosi cura delle persone in stato di difficoltà (minori, anziani, persone con disabilità, cittadini stranieri, donne vittime di violenza) con servizi socioassistenziali, socio-sanitari ed educativi a loro dedicati e promuovendo progetti di innovazione imprenditoriale a finalità sociale in diversi settori (ambiente, arte e cultura, turismo, sport, food & beverage, comunicazione, orientamento e sostegno al lavoro).

Il Consorzio Proodos, fermamente convinto che l’implicita natura di reciprocità delle cooperative sociali possa rafforzare la sinergia di tutte le organizzazioni che fanno parte di una rete, aderisce al gruppo cooperativo CGM (Consorzio Gino Mattarelli). CGM rappresenta la più grande rete italiana di imprese sociali alla quale aderiscono circa 80 consorzi territoriali, cui sono associate oltre 1.000 cooperative sociali. Complessivamente, vi operano oltre 45.000 lavoratori, per un fatturato aggregato di oltre un miliardo di euro.

Proodos è da sempre impegnato al fianco dei giovani, per il loro inserimento sociale e lavorativo, che cura grazie all’Agenzia per il Lavoro Mestieri Campania, di cui è socio fondatore.

Nella convinzione che lo scambio intergenerazionale, unitamente alla valorizzazione delle differenze, possa alimentare l’inclinazione all’innovazione tipica delle cooperative sociali, il consorzio favorisce il coinvolgimento dei giovani attraverso percorsi legati allo Sport, alla Comunicazione ed al Servizio Civile.

In tale direzione va la partnership stretta con la SSD A.C. Sant’Anastasia, per le attività di scuola calcio per minori, ma anche per le progettualità che vedono lo sport come strumento di inclusione sociale e di lotta alle discriminazioni: corsi di avvicinamento al calcio per le donne, come simbolo di lotta alla violenza di genere e di contrasto agli stereotipi, attività di sostegno motorio e di pratica sportiva per persone con disabilità, tornei di calcio interculturali per l’integrazione dei cittadini stranieri.

Proodos gestisce, tra l’altro, un bene confiscato alla camorra nel quartiere Forcella della città di Napoli, dove realizza fin dal 2005 attività di sostegno alle famiglie ed ai ragazzi del quartiere. La casa oggi è una sorta di laboratorio culturale giovanile legato all’area della comunicazione ed all’utilizzo dei social media, in quanto ospita la sede de “La Testata – Testa l’informazione” (www.latestatamagazine.it), il magazine on line registrato al Tribunale di Napoli nel marzo 2018, che vede il consorzio come editore e vanta una redazione di oltre 60 giovani, dal direttore all’ultimo arrivato, tutti under 35.

Al fine di creare opportunità di formazione ed orientamento al lavoro per i giovani, Proodos promuove progetti di cittadinanza attiva attraverso il Servizio Civile Volontario. Il consorzio è infatti accreditato all’albo della regione Campania fin dal 2004 ed oggi è capofila di un’ampia rete territoriale di organizzazioni del privato sociale ed enti pubblici per il Servizio Civile Universale.