Jacques Maritain diceva che educare significa aiutare la persona umana a diventare più umana. La didattica rappresenta uno strumento importante di questo aiuto necessario, una forma particolare del prendersi cura.

Le progettualità realizzate da Proodos guardano all’azione didattica non soltanto come ad un intervento volto a favorire l’apprendimento di specifici contenuti o tecniche, ma interessano la dimensione emozionale e quella dei significati valoriali.

Le esperienze promosse, pensate in sinergia con i dirigenti ed il corpo docenti degli istituti scolastici del territorio, nascono da un’attenta analisi del bisogno e si inseriscono nella programmazione didattica arricchendola di esperienze, stimoli e opportunità di crescita.

L’area educazione, oltre ad avere una sua specificità negli interventi realizzati direttamente nelle scuole di ogni ordine e grado, è trasversale alle altre aree di lavoro e di sviluppo del Consorzio, inserendosi con percorsi formativi anche in altre tipologie di progettazioni, a valere ad esempio su bandi di fondazioni private o delle pubbliche amministrazioni.

Diversi i temi portati in aula, da quelli più attuali, come il contrasto alla violenza di genere, il cyber bullismo, la legalità, l’ambiente, fino ad attività ludico – creative, laboratori d’arte, costruzione giochi in legno, teatro, musica, scrittura creativa e sport. Non mancano gli interventi di supporto didattico, anche per ragazzi con bisogni speciali e di supporto alla genitorialità.

Dalle prime esperienze con i Percorsi di Alternanza Scuola Lavoro alle più significative, il programma regionale “Scuola Viva” e i progetti attualmente in corso a valere sugli avvisi “Scuola di Comunità” e “Percorsi di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali”, i nostri educatori, maestri d’arte, esperti e psicologi, hanno incontrato sguardi, ascoltato storie, visto aprirsi sorrisi… delineato insieme alle famiglie, gli insegnanti ed i partner di progetto una vera comunità educante.